L'Italia è una Nazione orograficamente non adatta alla televisione. Eppure lo sviluppo della TV, dagli anni '70 ad oggi, ha costituito un grande volano per lo sviluppo e per la pubblicità; ha creato figure professionali specializzate che solo in Italia esistono così configurate.

Torniamo alla affermazione della non adattabilità:

  • la catena degli appennini divide in due parti il territorio;
  • è richiesto un gran numero di ripetitori per potere coprire l'intero territorio e nonostante ciò in molte vallate è difficile fruire della totalità dei canali ricevibili nelle città;
  • Servirebbe il doppio dei ripetitori attualmente esistenti, per coprire il 90% delle vallate, ma cè sempre quel benedetto 10% al quale è negato l'accesso per effetto della posizione geografica.

Per fortuna c'è il Satellite...e sopratutto tivùsat per mezzo del quale, oggi, è possibile ricevere una gran parte dei canali presenti sul Digitale Terrestre, nelle zone da questi non o mal servite.

Scopri i canali offerti dalla piattaforma tivùsat